Gli sconfinati spazi dell’africa meridionale

NATURA SELVAGGIA E PAESAGGI SORPRENDENTI
E’ il primo contatto visivo quello che ti colpisce e che per sempre resterà impresso nella tua memoria.
Nelle orecchie hai ancora il chiassoso fragore delle Victoria Falls, nell’anima la sensazione di pace e armonia che la crociera al tramonto sul fiume Zambesi ti ha trasmesso, quando d’un tratto a bordo di un bimotore sei catapultato in un altro mondo, dentro un altro straordinario paesaggio.
Socchiudi leggermente gli occhi, la luce è accecante, scruti la linea dell’orizzonte in cerca di qualcosa, di qualcuno, il fiato ti si spezza in gola ed il cuore d’un tratto si spalanca.
Incapace di contenere l’emozione ti abbandoni alla pura contemplazione della sua natura, ne respiri l’odore aspro, tocchi con mano la sua terra bruciata dal sole, resa fertile da qualche imprevisto ma generoso acquazzone. Tra acacie solitarie e arbusti spinosi ghepardi, iene, leopardi, bufali, rinoceronti, leoni e zebre si muovono per lo più in mandria, in continuo perpetuo movimento alla ricerca di cibo, soprattutto di acqua.
Li segui fin dove possibile, a bordo della tua 4×4., dentro lo spettacolare Parco Chobe, in prossimità dello Stagno Savuti, ciò che resta di un grande lago preistorico oggi scomparso.

I Nostri Hotel

Viaggi di nozze

Notizie Utili