Page 146 - iGV Club Estate 2017
P. 146

tour messico 146

                  Merida                                       Uxmal                                        d’acqua che i maya consideravano
                                                                                                            sacri e che divennero luogo di culto.
                  La capitale dello stato dello Yucatan        Grande centro del periodo classico e         Gli archeologi hanno in effetti ritrovato
                  fu fondata nel 1542 da Francisco de          post-classico, le cui rovine si estendono    numerose pitture rupestri raffiguranti
                  Montejo, colonizzatore della regione.        su 100 ettari. Uxmal nell’antica lungua      animali e figure geometriche, offerte e
                  All’inizio del secolo scorso era chiamata    maya significa “tre volte costruita”. Il     oggetti di culto nel dedalo di stalattiti e
                  la Parigi del Messico per la sua             sito è rimasto sepolto sotto la fitta        stalagmiti.
                  mondanità e vivacità culturale. Le sue       vegetazione fino al XIX secondo. Da
                  residenze dell’epoca coloniale di stile      visitare: la Piramide dell’Indovino, la      San Cristobal de las Casas
                  francese, italiano e arabo, testimoniano     Casa delle Monache, il Campo della
                  la ricchezza passata.                        pelota, il Palazzo del Governatore, la       Splendida città coloniale, situata a
                  Al centro della città si trova lo “zocalo”,  Casa delle Tartarughe, la casa delle         2.262 metri di altitudine, che deve il
                  Plaza Mayor, attorno al quale si possono     Colombe.                                     suo nome al conquistatore spagnolo
                  ammirare palazzi e monumenti di                                                           Diego de Mazariegos che la fondò nel
                  grande pregio: la Cattedrale, il Palazzo     Coba                                         1528 e al frate domenicano Bartolomé
                  Vescovile, il Palazzo del Governo,                                                        de las Casas che ne fu il vescovo a
                  il Palazzo Municipale con la Torre           Situata nel cuore della foresta yucateca,    partire dal 1544. Al centro della città,
                  dell’Orologio, la casa di Montejo.           bassa e fitta di arbusti, Cobà è una delle   come d’obbligo, si trova lo “zocalo”,
                                                               ultime città maya riportate alla luce le     Plaza de 41 de Marzo, attorno al quale
                  Ek Balam                                     cui piramidi sono in gran parte ancora       si trova la Cattedrale, la casa di Diego
                                                               avvolte da alberi e radici. Da visitare: il  de Mazariegos, il Palazzo Municipale, La
                  Ek Balam, che in lingua maya significa       tempio delle Chiese, la stele del Grupo      Chiesa di santo Domingo, la Chiesa di
                  “giaguaro nero”, è un bellissimo centro      Ma Can Xoc, il tempio delle Pitture, la      san Cristobal e la Chiesa di Guadalupe.
                  cerimoniale che visse il suo massimo         grande Piramide Nohoc Mul (la più alta
                  splendore tra il 700 e il 1000 d.C. Da       di tutta la penisola dello Yucatan con i     Palenque
                  visitare: La Grande Piazza con tre           suoi 42 metri) dalla cui sommità si gode
                  importanti edifici adibiti al culto e la     uno splendido panorama sulla giungla.        Uno dei più interessanti e suggestivi
                  Piramide principale conosciuta come la                                                    siti maya, situato ai bordi della giungla.
                  “Torre”.                                     Riserva naturale di Celestun                 Qui nel 1952 avvenne una delle più
                                                                                                            grandi scoperte dell’archeologia maya:
                  Chichen Itza                                 La Riserva della Biosfera Ria Celestun       la tomba del Re Pakal che regnò a
                                                               è una delle zone più interessanti della      Palenque dal 615 al 683 arricchendo la
                  Universalmente riconosciuta come             penisola dello Yucatan per la natura e       città di templi e palazzi maestosi.
                  il più importante centro maya del            il paesaggio. Ospita una fauna ricca e       Tra i resti archeologici più interessanti:
                  periodo post-classico. Immensa la zona       varia che comprende un gran numero           il tempio delle Iscrizioni, il palazzo, il
                  archeologica da visitare: El Castillo        di mammiferi, anfibi, rettili, una grande    tempio della croce e il tempio della
                  o Tempio di Kukulkan, l’imponente            varietà di pesci e centinaia di specie di    Croce Fronzuta, il Campo della Palla.
                  piramide le cui quattro scalinate,           uccelli, tra cui i famosi fenicotteri rosa.
                  corrispondenti ai quattro punti
                  cardinali, hanno complessivamente            Grotte di Loltun
                  364 gradini più la piattaforma, come
                  i giorni dell’anno. E inoltre il Tempio      I maya trovavano l’acqua nei “cenotes”.
                  dei Guerrieri, il Tempio dei Giaguari,       Le grotte di Loltun, che in lingua maya
                  l’Osservatorio Astronomico, l’Edificio       significa “fiore di pietra” (“lol-tun”),
                  delle Monache.                               sono alcuni di questi serbatoi naturali

                  Nota bene                                    • I tour sono effettuati in minibus o        • Nel rispetto dell’essenzialità dei servizi
                                                               in pullman, in base al numero dei            garantiti, è comunque auspicabile
                  • I nostri tour sono garantiti con un        partecipanti. È prevista l’assistenza di     affrontare l’esperienza del viaggio con
                  minimo di 2 partecipanti.                    una guida qualificata riconosciuta dalle     spirito di adattamento (soprattutto in
                                                               autorità locali, che tuttavia non svolge     Chiapas), a fronte delle bellezze naturali
                  • Il trattamento previsto durante i tour è   mansioni di accompagnatore:                  ed archeologiche che si offrono all’occhio
                  di mezza pensione (prima colazione e         - fino a 4 partecipanti, autista/guida che   del turista.
                  pranzo), bevande escluse.                    parla italiano;
                                                               - da 5 partecipanti in poi, autista + guida
                                                               che parla italiano.
   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151